Morta e legata in casa, un arresto Cc

Arrestato dai carabinieri del Nucleo investigativo di Ascoli Piceno un 38enne di Porto Sant'Elpidio (Fermo) ritenuto l'autore, forse insieme ad altri complici, della rapina messa a segno l'11 marzo scorso in casa della 79enne Maria Biancucci, morta dopo essere stata legata e imbavagliata in frazione Alteta di Montegiorgio (Fermo). Sotto le unghie dell'anziana sarebbero state trovate tracce del dna dell'uomo e l'auto del 38enne sarebbe stata inquadrata dalle telecamere di videosorveglianza della zona sia all'arrivo nei pressi dell'abitazione sia quando si allontanò. La 79enne era stata trovata senza vita dal figlio al suo ritorno nella casa che era stata messa a soqquadro: l'anziana era legata mani e piedi a pancia in giù sul letto. Nell'abitazione, da cui erano stati sottratti 300 euro e due carte di credito, erano state trovate altre tracce organiche: da qui l'ipotesi della presenza di più persone.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Informazione TV
  2. Corriere Adriatico
  3. Informazione TV
  4. Cronache Fermane
  5. Cronache Fermane

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Porto San Giorgio

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...